Il Centro Studi Campaniani ha ottenuto un contributo una tantum dalla Regione Toscana sulla base della Legge 19 febbraio 2020, n 12.

Pubblichiamo, giusta legge regionale 19 febbraio 2020, n.12: “Valorizzazione dell’identità e delle tradizioni storiche e culturali della Toscana”, in ottemperanza al punto 7 dell’avviso, l’avvenuto ottenimento di un contributo una tantum, per l’anno 2020, liquidatoci in due bonifici dell’11 dicembre 2020 pari ad euro: 1428,56 e 1428,58.

Alleghiamo di seguito una sintesi della relazione illustrativa dell’attività di promozione del territorio svolta attraverso la valorizzazione degli scrittori ad esso legati e della loro opera.

Il Centro Studi Campaniani ha come scopo eminente lo studio, la ricerca, la divulgazione,
l’interpretazione dell’opera tutta del poeta Dino Campana che ebbe i natali a Marradi; si
propone di realizzare i suddetti scopi organizzando e gestendo borse di studio, premi letterari,
concorsi, incontri, convegni,congressi, seminari, procedere alla pubblicazioni di saggi e
monografie, produrre o collaborare alla produzione di film e mostre; catalogare, archiviare
materiale di varia natura inerente la vita di Campana, svolgere manifestazioni campaniane e
culturali varie (conferenze, presentazione di libri,spettacoli ecc.)
L’associazione culturale iscritta all’anagrafe delle ONLUS è sorta nel 1989 con la partecipazione
del Comune di Marradi. In questi anni ha svolto varie iniziative per far conoscere e divulgare la vita e l’opera di Dino Campana ed è diventata un punto di riferimento importante per tutte le
attività culturali del territorio. Nel 2002 ha ottenuto il Premio cultura della Presidenza del
Consiglio dei Ministri, che ha annoverato il Centro Studi fra le più significative istituzioni culturali
italiane. Ha costituito un centro di documentazione riguardante la vita e l’opera del poeta,
allestendo una mostra biobibliografica permanente che comprende le varie edizioni dell’opera
campaniana, le opere librarie monografiche sulla vita e la poesia del poeta, tesi di laurea, riviste
e giornali con prime pubblicazioni dei testi campaniani e primi contributi critici, i documenti
dell’Archivio comunale di Marradi e materiale iconografico. Ha allestito un museo di arte
contemporanea “Artisti per Dino Campana” inaugurato nel 2009 con 68 opere pittoriche e
scultoree di artisti contemporanei che si sono ispirati ai testi campaniani incrementato con due
nuove opere rispettivamente nel 2014(centenario stampa dei Canti Orfici)e nel 2016(centenario
incontro Campana- Aleramo) Ha edito dal 1998 ad oggi 13 libri, di cui l’ultimo è la riproduzione anastatica del manoscritto “Il più lungo giorno”, Agosto 2020 . Svolge attività di supporto a studiosi, studenti universitari e medi e gruppi di turisti, mettendo a disposizione materiale,documenti, organizzando attività didattiche, lezioni, visite guidate. Ha rapporti con varie istituzioni e con diversi enti culturali legati alla figura del poeta…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...